A furmazione di l’insignanti in lingua corsa, un passu ver’di u bislinguisimu

Focus

Dapoi u mese di sittembre di u 2016, l’Università di Corsica hà messu in ballu un pianu di furmazione di l’insignanti di u primu gradu. U scopu : rinfurzà u bislinguisimu in e scole.

 

Hè unu di i puntelli di l’istallazione di u bislinguisimu in u sistema sculare isulanu. Dapoi a rientrata di sittembre 2016, l’Università di Corsica hà messu in ballu, per via di a so Scola superiore di u prufessuratu è di l’educazione (ESPE), un grande pianu di furmazione in lingua corsa distinatu à i prufessori di e scole. Sott’à l’egida di l’Accademia di Corsica è di a Cullettività Territuriale di Corsica, partinariu finanziariu di stu dispusitivu, vole stu prughjettu pedagogicu « generalizà u bislinguisimu in e scole toccu u 2020, in accordu cù l’obbiettivi definiti da a CTC in u pianu ‘Lingua 2020’ », spieca Dumenica Verdoni, direttrice di l’ESPE, à l’urigine di u dispusitivu.

 

Messu in ballu per cinqu’anni, hà permessu stu dispusitivu di furmà à a pratica di a lingua corsa più di 200 insignanti di u primu gradu longu à l’annu sculare 2016-2017. Cacciati da e so sale di corsi, voltanu ogni settimana i prufessori nant’à i banchi di e scole per mette si in u bagnu di a cursufunia, spartuti sicondu quattru gruppi di livelli è accumpagnati da una squadra di furmatori. Una scumessa di prima trinca in sti tempi ch’ellu principia u bislinguisimu à esse generalizatu in e scole, è ch’elli s’aprenu siti bislingui chì imponenu à l’insignanti di pussede di più in più cumpetenze in cursufunia. In fatti s’ella hè stata aperta a prima scola bislingua in a Riventosa in u 1996, conta oghje a Corsica 137 siti bislingui nant’à e 249 scole di l’isula. « Dapoi parechji anni, hè sempre à cresce a dumanda suciale in giru à a lingua corsa, custatteghja Dumenica Verdoni. Per via di quessa, crescenu dinù i bisogni per furmà l’elevi, è e risorze venenu ancu à mancà. Hè cusì ch’ellu si busca, stu pianu di furmazione, un’impurtanza di prima trinca, moltu più chì, oghje ghjornu, escenu da a scola primaria elevi cù un livellu di cursufunia chì ùn hè micca sempre à l’altura di ciò chì si puderia aspettà ».

 

Una scumessa ch’elli anu dinù capitu assai insignanti di u primu gradu. Prufessore di e scole dapoi guasi trent’anni, Sophie Colonna d’Istria, un’insignante di cinquant’anni chì face i corsi à a scola bislingua di Mezavia, in Aiacciu, ùn hè tantu sturzulata à veste si torna cù u so custumu d’eleva per furmà si à a cursufunia. Mentre tuttu l’annu, hè pussuta acquistà cù un gruppu di stazianti venuti da l’isula sana cumpetenze linguistiche ch’ella ùn ammestrava micca fin’à avà, puru s’ella capia u corsu da zitella. U prugramma : più di 300 ore di corsi cù esercizii di cunghjucazione, grammatica, ortugrafia per manighjà u corsu à u scrittu ma dinù una pratica urale è una riattualisazione di i metudi pedagogichi, adattati per l’insignamentu in lingua corsa. « Per mè, sta furmazione hè stata un slanciu, spieca Sophie Colonna d’Istria. Dapoi parechji anni, mi tenia à core di cuntribuisce à u sviluppu di a lingua è à a so tramandera indrentu à u sistema sculare chì hè forse l’arnese u più efficace per amparà u corsu, tenendu contu di a capacità d’amparera di i zitelli da giovani giovani ».

 

Dopu à ottu mesi di furmazione è dopu buscatu si un’abilitazione à insignà u corsu, hà pussutu mette in appiecazione in a scola e cumpetenze nove acquistate mentre a so furmazione nanzu di passà a so certificazione in lingua corsa à l’Università di Corsica. Unepoche di cumpetenze chì aprenu dinù perspettive di carriera per i prufessori di pettu à a multiplicazione di e scole bislingue. Ma, malgradu l’aspettu sempre nuvatore di stu primu dispusitivu, volenu digià vede di più luntanu l’iniziatori di u prughjettu : da generalizà u bislinguisimu in u sistema sculare sanu, hè digià in studiu cù l’ESPE un pianu di furmazione per i prufessori di u sicundariu, chì puderia esse messu in ballu in i prossimi mesi.