Eco-Campus : l’Università di Corsica s’impegna per l’ambiente

Focus

« Hè d’obligu oghje d’evuluà i nostri cumpurtamenti è di riduce u nostru impattu nant’à l’ambiu », face sapè Paul-Marie Romani, u presidente di l’Università di Corsica. Per via di i so prugetti di piattaforme di ricerca, e furmazione ch’ella prupone è i scontri in giru à e scenze è a sucetà ch’ella urganizeghja di modu regulare, hè l’Università di Corsica un attore impegnatu dapoi parechji anni à u serviziu di a priservazione di l’ambiente. Vole oghje inizià parechje azzione in giru à u patrimoniu è à a mubilità. U scopu : fà di l’Università di Corsica un’Università ecu-rispunsevule.

 

 

Dapoi parechji anni, facenu a scumessa i siti universitarii di Corti, Aiacciu, Carghjese è Biguglia di fà ecunumie d’energia per fà calà quant’è pussibule u so impattu nant’à l’ambiente. U nome di sta dimarchja eculogica : eco-campus. In fatti, ùn hè natu avà u muvimentu à favore di un campus più rispunsevule à u livellu ambientale, ma si hè stallatu propiu dapoi u 2015.

Sti pochi anni, si hè impegnata l’Università di Corsica inde un prugramma maiò di rinnuvazione energettica di i so bastimenti per riduce a so cunsumazione energettica. Bisognu à ramintà ch’ellu hè tamantu u cantieru : cù 39 bastimenti spartuti trà i siti di Corti, Aiacciu, Carghjese, Biguglia è u Borgu, raprisenta u patrimoniu di l’Università di Corsica più di 51 000 metri quadrati è prisenta una fattura energettica vicina à 800 000 eurò tutti l’anni.

 

Tocca sta missione à a direzzione di u patrimoniu, di a logistica è di a prevenzione, è ne cunnosce benissimu l’imbusche u direttore, Pierre Mattei. « Hè doppiu l’interessu, spieca Pierre Mattei. Hè per quessa chì i nostri bastimenti i più vechji si buscanu à pocu à pocu e norme nove da pudè esse di più efficaci in quantu à l’ecunumie d’energia ».

Quellu chì cunsumanu u più energia sò scritti inde u Schema direttore immubiliare è d’accunciamentu (SDIA) di l’Università di Corsica. Per avà, hà previstu a direzzione di u patrimoniu, di a logistica è di a prevenzione un inviluppu di circa 9 milioni d’eurò per mette in ballu e riabilitazione impurtante in quantu à l’isulamentu termicu è a rinnuvazione estetica toccu u 2022.

Da assicurà una gestione tecnica chì sia a più fine pussibule, hà dinù ricrutatu l’Università di Corsica un « manager energia » da persegue tutti i segni di sopra cunsumazione è da mette in ballu l’azzione necessarie per agisce.

Per dà di più pesu à sta dimarchja, in u 2018 si hè dinù impegnata l’Università di Corsica inde u cuncorsu Cube 2020. U scopu : fà calà di 10 % a fattura energettica di dui bastimenti in Corti toccu ghjugnu di u 2019, senza fà travagli impurtanti. U metudu ? Deve fà si sta riduzzione per via di un’uttimisazione di a gestione di l’istallazione tecniche (lumi, scalleria…) è di a sensibilisazione di i studienti è di i persunali à i gesti boni da aduprà. Ma al di là di st’iniziativa nant’à sti dui bastimenti, si tratta dinù d’allargà stu cantieru à ogni campus « per via di una surveglienza da pudè identificà  ciò chì ùn viaghja è per via di una una sensibilisazione più forte di a cumunità universitaria », preciseghja Pierre Mattei.

D’altronde, s’arrembanu st’iniziative à d’altre azzione messe in ballu da l’Università di Corsica in u quadru di u so dispusitivu « eco-campus ». Dapoi u 2017, hè stata generalizata a trascelta inde tutti i bastimenti è in i spazii esterni di i campus. À tempu, face dinù l’Università di Corsica a scumessa di l’ecunumia d’energia per via d’iniziative in quantu à a mubilità. Messu in ballu in u 2016, u pianu di spiazzamentu  è di mubilità universitaria vole ghjustu à puntu « creà un caminatu trà i campus è ver’di i campus, è favurizà i modi di spiazzamentu dolci », face sapè Gérard Peraldi, u direttore generale di i servizii di l’Università di Corsica.

Tandu, hè statu statu iniziatu un cumitatu d’avviamentu da fà participà a Merria di Corti, a Cullettività di Corsica, a Cumunità di e Cumune di u Centru Corsica è a Cascia di i Dipositi.

 

 

Di fatti, hè stata creata in u 2015 un’appiecazione di co-vitturaghju, cù a cuntribuzione di studienti, è hè stata fatta un’inchiesta nant’à a mubilità di a cumunità universitaria in u 2017.

Seranu tandu messi in ballu nant’à u campus di Corti azzione di sensibilisazione à i vantaghji di a bissicletta è parechji accunciamenti di u staziunamentu. Da favurizà a mubilità elettrica, seranu rimpiazzati i veiculi termichi di l’Università di Corsica per i trè anni à vene da vitture elettriche, è seranu stallati punti di carica da pudè alimentà li. D’altronde, sò digià state fatte certe istallazione nant’à i siti di Ricerca in Aiacciu è in Biguglia. « Si scrive inde una vuluntà pulitica forte di l’Università di favurizà e mubilità dolce è di fà calà l’impattu ambientale in leia cù i spiazzamenti, puru al di là di u campus », face sapè Gérard Peraldi.

Si vole scrive l’Università di Corsica inde un prucessu virtuosu inde u quale puderanu esse investite l’ecunumie fatte inde a rialisazione d’altri prugetti eco-rispunsevuli. « Ciò chì hè ecunumizatu puderà esse riinvestitu inde prugetti per megliurà e cundizione di travagliu di i studienti è di i persunali di l’Università di Corsica per favurizà u benestà, ciò chì serà d’altronde una di e prossime vie di sviluppu di a nostra pulitica d’eco-campus », prughjetta Gérard Peraldi.

  • Pierre MATTEI
    Pierre MATTEI
    Direction du Patrimoine, de la Logistique et de la Prévention
Pierre MATTEI
Direction du Patrimoine, de la Logistique et de la Prévention

Pierre MATTEI est responsable de la Direction du Patrimoine, de la Logistique et de la Prévention de l’Université de Corse.

  • Gérard PERALDI
    Gérard PERALDI
    Directeur général des services
Gérard PERALDI
Directeur général des services

Gérard PERALDI est Directeur Général des Services de l’Université de Corse.


Contact : gperaldi@universita.corsica | +33 (0)4 20 20 21 63